Skip links

È in edicola il nuovo numero

Isola. Atollo. Penisola. Non appartengono più solo a mappe e atlanti. Da oggi sono proprio loro a disegnare una nuova geografia dell’abitare. Una filosofia che ha nell’architetto e designer Antonio Citterio una delle figure di riferimento. Noonu, una delle sue ultime creazioni interpreta al meglio questo concetto. Ideata per B&B Italia questa collezione va oltre la logica del complemento d’arredo e rappresenta il punto di arrivo di un percorso iniziato alcuni anni fa. “Il tema delle isole parte a metà degli anni Ottanta – afferma l’architetto Antonio Citterio – quando con la linea Sity ci siamo inventati delle nuove tipologie. Abbiamo iniziato a parlare di divano con penisola e isola, ma queste terminologie erano per certi aspetti inusuali. Oggi sono entrate nel lessico comune”. A Sity è seguita nel 2018 la collezione Atoll, sempre per B&B Italia, fino ad arrivare alla novità 2021 rappresentata da Noonu. La chiave di lettura vincente di questi complementi d’arredo risiede nella grande flessibilità in termini di utilizzo. Proprio la flessibilità, intesa nel senso più ampio del termine, sta dettando le regole nella progettazione degli ambienti a bordo delle imbarcazioni. Se prima il ragionamento era circoscritto solo a una questione di stile che mutuava dal residenziale alla nautica le scelte per arredare e concepire gli interni d’imbarcazione oggi il ragionamento si può dire abbia compiuto un significativo salto di qualità. Il processo di osmosi, iniziato una ventina di anni di fa, che ha permesso allo yacht design di tracciare una nuova rotta imprimendo così una svolta nel modo in cui caratterizzare gli ambienti di una barca ora sta indirizzando l’attenzione sempre di più sui complementi d’arredo. Se prima ogni ambiente era pensato per una funzione ora, in assenza di perimetri definiti da barriere architettoniche, sono proprio i complementi d’arredo ad assolvere a questo compito.  E quando questi sono concepiti per assecondare più funzioni ecco che, automaticamente, lo stesso ambiente si presta a più forme di utilizzo. Una fluidità che culmina nelle aree esterne al centro di un fermento creativo senza precedenti. La richiesta di avere spazi all’aperto sempre più grandi sulla terraferma così come su una barca sta spingendo molte aziende dell’arredo ad ampliare la gamma di soluzioni pensate per questi ambienti. Il risultato? Lo potete scoprire nell’ampio dossier Outdoor at Sea nel quale abbiamo voluto selezionare le proposte più interessanti e in linea per vivere al meglio l’esperienza di vita di bordo. Perché, in fondo, una barca è come un’isola. 

Leave a comment

Name*

Website

Comment