Skip links

Lynx Yachts ha presentato Orion

Lynx Yachts ha recentemente presentato il suo ultimo modello, il crossover Orion di 29 metri. 

Gli esterni sono firmati da Michele Dragoni, uno yacht designer molto stimato che negli ultimi anni si è distinto per il suo approccio fuori dagli schemi e la sua capacità di innovare. Questo progetto è un grande passo avanti e rappresenta l’impegno del cantiere nella ricerca e sviluppo del prodotto. « Orion è il risultato di lunghe ricerche di mercato e di analisi condotte insieme alla direzione e al presidente di Lynx Yachts. Questo progetto riflette più di vent’anni della mia esperienza nel mondo della nautica da diporto e nasce dalle richieste e dalle esigenze dei clienti “, afferma Filippo Rossi, responsabile vendite e marketing di Lynx Yachts.

Questa ricerca ha focalizzato l’attenzione di Lynx Yachts sulla vita in mare e più precisamente su come gli ospiti vivono una giornata tipo a bordo. Al centro di questo progetto c’è il “teatro” sul mare realizzato verso poppa. È una caratteristica che non è mai stata sviluppata in questo modo prima e il team del cantiere olandese è sicuro che, una volta costruito, diventerà un punto di riferimento per i progetti futuri. Il design e il nome del progetto sono stati ispirati dalla costellazione di Orione, un cacciatore della mitologia greca. È una delle costellazioni più evidenti e riconoscibili nel cielo notturno ed è stata un’importante guida per i marinai nel corso della storia, grazie anche alla sua visibilità anche durante la luna piena.

«La costellazione assume la forma di due trapezi, che si uniscono lungo un lato per creare un suggestivo gioco di forme», afferma Michele Dragoni, che prosegue: «è questa forma che mi ha ispirato per il design della sovrastruttura e in particolare per il collegamento tra lo scafo e la timoneria, che è completamente separata dal salone del ponte superiore».

Le proporzioni del profilo garantiscono ampi spazi aperti e ampia visibilità verso poppa, mentre il design è moderno, riprende uno stile tipicamente mediterraneo ed è caratterizzato dall’alternanza tra superfici lisce e spigoli vivi che crea un look dinamico ed elegante allo stesso tempo. Gli spazi interni sono aperti e offrono un collegamento continuo tra i diversi spazi, dalla piattaforma del beach club fino alla lounge di prua. Giusto per avere un’idea, l’interno ha una zona giorno lunga quanto un campo da tennis.

Caratteristica del DNA di Lynx Yachts è il tender di sei metri posto sul ponte principale. Tuttavia, il team di progettazione ha adottato un approccio diverso su questo progetto, spostando il tender dal ponte principale alla piattaforma di poppa. Per assicurare agli ospiti la vista verso poppa quando il tender è a bordo, è stato perfezionato l’incastro dei volumi tra il ponte principale e la piattaforma della spiaggetta.
«Questo approccio ha consentito la realizzazione di quello che potremmo definire come un teatro fronte mare», conclude il Michele Dragoni, «inteso comeun’area ludica utilizzabile quando il tender è in mare».

Il salone principale è studiato per garantire un’ampia e luminosa visuale dall’interno verso l’esterno, grazie anche all’utilizzo di porte e finestre in vetro a tutta altezza ed anche al posizionamento delle scale e dei relativi volumi verso prua. Le aree interne ed esterne del ponte principale, perfettamente collegate tra loro, sono state concepite per un uso informale e conviviale e sono arredate con mobili freestanding, personalizzabili.

Il ponte superiore ospita un’ampia e funzionale timoneria, dotata di generose postazioni alari esterne e offre un accesso diretto alle zone prodiere per le operazioni dell’equipaggio. A poppa si trova una zona pranzo panoramica, che può essere allestita sia per uso esterno sia interno grazie ad ampie vetrate scorrevoli. 

A poppa della sala da pranzo si trova uno spazio esterno di grande privacy che comprende un bar ed è accessibile tramite una scala esterna. Il ponte inferiore offre quattro cabine ospiti: due a letti gemelli, una VIP e una master a tutto baglio riservata all’armatore.

La cucina si trova a prua sul ponte principale sul lato sinistro e dispone di un ingresso equipaggio dedicato, in linea con le caratteristiche delle barche più grandi. Mentre gli alloggi dell’equipaggio sono situati a poppa della sala macchine, accessibili tramite un portello nella scala di poppa e comprendono due cabine per un totale di quattro membri dell’equipaggio. Questa zona comprende anche una lavanderia.

Leave a comment

Name*

Website

Comment