Skip links

Michael Schmidt Yachtbau Brenta 80 SRD

C’è un gap nel mercato degli yacht a vela tra i 70 e i 100 piedi che non consente a chi desidera una barca di queste dimensioni, con queste performance e questi volumi, di governarla da solo e lo obbliga a sacrificare spazio da dedicare all’equipaggio.

80ft SRD - AFT view_light NO coachroof

Ed è proprio il riempimento di questo vuoto che il cantiere tedesco Michael Schmidt Yachtbau (MSY) aveva in mente quando ha progettato il nuovo Brenta 80 SRD.

MSY80srd-01_Saloon_2016.12.30

Questa barca, che è in carbonio alleggerito, è stata infatti pensata per essere governata come se fosse di 25 piedi più corta e per dare all’armatore la possibilità di timonare e di effettuare le manovre in totale autonomia dal pozzetto di poppa mentre il resto della famiglia si rilassa nel pozzetto centrale più chiuso e sicuro. Tutte le manovre sono nascoste sotto la coperta e ogni dettaglio della coperta è pensato per facilitare la conduzione della barca in singolo.

MSY80srd-02_Saloon_2016.12.30

L’armatore, che è uno yachtsman di grande esperienza e che navigherà sul Brenta 80 SRD con moglie e tre figli, ha collaborato attivamente con il cantiere per riuscire ad avere la barca dei suoi sogni e la sua richiesta prioritaria è stata proprio quella di poter fare a meno dell’equipaggio.

MSY80srd-06_MasterCabin_2016.12.30

Gli interni di questo primo Brenta 80 SRD sono in quercia chiara, ma i futuri armatori potranno scegliere tra una gamma infinita di essenze. Lo scafo avrà performance ottimali, un design contemporaneo e susciterà sicuramente l’interesse di tutti coloro che cercano una barca a vela tra i 20 e i 30 metri, ma non hanno nessuna intenzione di dividerla con un equipaggio professionista.

Leave a comment

Name*

Website

Comment