Skip links

Monaco Yacht Show: un’ondata di nuovi progetti parte 1

Tanti, tantissimi i nuovi progetti presentati al Monaco Yacht Show. Ne abbiamo selezionati una quindicina ma, per poterli presentare al meglio, abbiamo deciso di dividerli in due post. Ecco il primo con i progetti presentati in ordine sparso. (Qui tutti i nostri post sul Monaco Yacht Show)

Benetti Project Oro

Nato dall’intensa interazione del Cantiere con i suoi clienti sui progetti di yacht superiori agli 80 metri e disegnato da Giorgio M. Cassetta, Project ORO è un 85 metri che rappresenta una finestra sul futuro di Benetti. Un progetto che utilizza le più moderne tecnologie propulsive, minimizzando l’impatto dimensionale.

Monaco Yacht Show

“Nello sviluppo di “Project ORO” – afferma Giorgio M. Cassetta – abbiamo sviluppato un linguaggio stilistico di grande purezza visiva e forte caratterizzazione delle masse principali, con una rinuncia ai criteri dell’architettura civile in favore di un movimento del segno più libero e fluido, abbiamo tentato di proiettare il progetto in un futuro raggiungibile. Nei contenuti fortemente audaci, speriamo di aver colto i desideri spesso espressi dalla clientela di questo range dimensionale e difficilmente riscontrabili nelle barche già viste”.

Monaco Yacht Show

Difficile, del resto, non riconoscere un progetto come questo. Tutta la parte poppiera è infatti caratterizzata da terrazze a sbalzo che vengono minimizzate dalla sovrastruttura che con il suo gioco di pieni e vuoti minimizza i volumi, regala leggerezza all’insieme e sottolinea il gioco delle forme morbide che sembrano languidamente appoggiate una sull’altra. Un esercizio di stile della mirabolante matita di Giorgio M. Cassetta che non passerà inosservato.

Monaco Yacht Show: Tankoa T680 Fenice

Prima collaborazione tra Team for Design Enrico Gobbi e il Cantiere Tankoa Yachts, il T680 Fenice è la summa perfetta tra lo stile del designer veneziano e gli stilemi del cantiere boutique genovese ed è stato battezzato Fenice sia in virtù della città d’origine di Enrico Gobbi, sia in onore all’omonimo bellissimo teatro.

Monaco Yacht Show

Le sue linee esterne sono di chiara ispirazione automotive e sono caratterizzate da grandi linee curve che danno un effetto di movimento all’insieme e dalla grande poppa aperta pensata per diventare uno dei fulcri della vita di bordo grazie anche all’incredibile piscina infinity che sembra tuffarsi direttamente in mare. 

Monaco Yacht Show

Grande attenzione è stata riservata ai flussi di circolazione di bordo che sono stati studiati per rilassarsi negli spazi esterni e godersi quelli interni. 

Monaco Yacht Show

E, a proposito di interni, Fenice dispone di una suite armatoriale sull’upper deck che copre una superficie di quasi 100 metri quadrati, dispone di una vista mozzafiato e anche di un ponte di prua privato.

Gulf Craft Majesty 160

Come da tradizione, il cantiere Gulf Craft ha sfruttato la vetrina monegasca per presentare il suo ultimo progetto: il Majesty 160.

 Monaco Yacht Show

Disegnato da Cristiano Gatto, Il Majesty 160 è un’evoluzione del Majesty 155 e segue il nuovo corso di design della nostra gamma Majesty, introdotto all’inizio del 2022 con il Majesty 111 al Dubai International Boat Show. Il 160 sarà il secondo modello più grande, del cantiere.

Monaco Yacht Show

Il Majesty 160, che entrerà in produzione quest’anno presso la sede di Gulf Craft negli Emirati Arabi, ha architettura navale firmata dai famosi progettisti nautici olandesi Van Oossanen. Costruito secondo le specifiche delineate dal Bureau Veritas Commercial Yacht Rules per yacht di stazza lorda inferiore a 500 tonnellate (GT), il Majesty 160 ha un Gross Tonnage di 498 e soddisfa tutti i requisiti di sicurezza di una nave da 500 GT.

Monaco Yacht Show

Prendendo spunto dal design dell’iconico Majesty 175, gli interni e gli esterni del nuovo Majesty 160 sono stati progettati con un’attenzione maniacale ai dettagli, per creare un equilibrio senza soluzione di continuità tra spazi esterni e interni. Tra i suoi atout c’è la suite armatoriale, situata a prua del main deck, che comprende un salotto privato, un balcone a scomparsa, un ampio bagno privato con vasca e doccia, oltre a una cabina armatoriale a tutto baglio.

Monaco Yacht Show: Victory Design Bolide 170

Presentato a Monaco, Bolide 170 è l’ammiraglia della gamma, inaugurata tempo fa con Bolide 80, il 25 metri in costruzione da Victory con la collaborazione di Persico Marine

Monaco Yacht Show

Il Bolide 170 sarà disponibile con propulsione diesel o ibrida: in base a al tipo di motorizzazione utilizzata raggiungerà i 50 o i 70 nodi. La versione diesel prevede uno scafo in lega leggera e una sovrastruttura in fibra di carbonio, mentre il modello ibrido avrà scafo in materiale composito. Il layout esterno del nuovo 50 metri dispone di ampi spazi all’aperto mentre quello interno prevede quattro cabine ospiti, una grande suite armatoriale e un’ampia crew area.

Monaco Yacht Show

Bellissimi il beach club con terrazze abbattibili e le due piscine collegate da una cascata. Su Bolide, infine, i percorsi per ospiti ed equipaggio sono stati disegnati per essere totalmente separati e garantire la massima privacy.

U-Boat Worx Nautilus

Insolito e insospettabile il progetto presentato a Monaco dal costruttore olandese U-Boat Worx. Si tratta di Nautilus, un sottomarino da 1.250 tonnellate e 37,5 metri che, sarà a suo agio sia come yacht che come sommergibile.

Monaco Yacht Show

In qualità di leader mondiale nel mercato dei piccoli sommergibili, U-Boat Worx è infatti finalmente riuscita a realizzare una combinazione realistica di lusso e sicurezza in un sommergibile privato completamente certificato. In funzione yacht il Nautilus ha spazi esterni che comprendono un grande prendisole dotato di una piscina d’acqua dolce, un bar e un’area pranzo. Questa sistemazione all’aperto viene ritirata prima che il sommergibile scenda sotto il livello del mare. Gli interni accolgono invece dieci persone in quattro cabine doppie e una suite armatoriale, oltre a sei persone d’equipaggio.

Monaco Yacht Show

In versione sottomarino Nautilus sarà in grado di rimanere sott’acqua fino a quattro giorni. A velocità di crociera, la resistenza subacquea è di sei ore. Quando non viene utilizzato, il Nautilus può essere ormeggiato in qualsiasi banchina che possa accogliere il suo pescaggio di 6,5 metri. Il Nautilus ha un prezzo di partenza di 25 milioni di euro.  

Monaco Yacht Show: Heesen project XV67

Il cantiere olandese ha presentato l’XV67 che è una rivisitazione in chiave moderna dell’explorer di 57 metri lanciato quattro anni fa e disegnato da Winch Design.

Monaco Yacht Show

Più lungo di 10 metri rispetto al progetto originale, ma sempre dotato di stato in acciaio, il nuovo XV67 rimane fedele all’intento progettuale originale: creare un’imbarcazione che consenta agli armatori di avventurarsi in crociere alle latitudini estreme mantenendo inalterato il comfort e il lusso di un superyacht. Rispetto al 57 metri, il nuovo XV67 ha volumi interni maggiori, recuperati dallo spostamento dei tender sul ponte di poppa, e ha quindi cabine più grandi e una nuova incredibile suite armatoriale articolata su tre livelli e con un ponte privato a disposizione. 

Oltre a ciò, lo yacht prevede elida certificato per un Airbus 145, centro fitness, cinema all’aperto, sky lounge, area benessere con SPA e palestra e deposito per i materiali da immersione e i water toys. 

Sirena Marine’s superyachts

A Monaco Sirena Marine ha annunciato il suo ingresso nel mondo dei superyacht. 

Monaco Yacht Show
Sirena 35 mt

La nuova gamma sarà una naturale evoluzione dei modelli esistenti e comprenderà tre modelli, rispettivamente di 35, 42 e 50 metri.  La nuova linea di superyacht Sirena, che sarà costruita in acciaio e alluminio presso lo stabilimento del cantiere di Istanbul, sarà caratterizzata da esterni firmati dal designer italiano Luca Vallebona e dall’architettura navale dello studio olandese Van Oossanen Naval Architects, mentre gli interni di ogni imbarcazione saranno completamente personalizzabili per soddisfare le esigenze e i desideri di ogni singolo armatore.

Monaco Yacht Show
Sirena 42 mt

Come caratteristica costante di tutta la nuova gamma, i superyacht Sirena sono stati specificamente progettati per offrire ad armatori e ospiti volumi generosi. Gli atout includono murate abbattibili e aree social su più livelli dotati di piscine e prendisole.

Monaco Yacht Show
Sirena 50 mt

“I superyacht di Sirena saranno sportivi, eleganti e offriranno grandi spazi aperti”, ha dichiarato Luca Vallebona. “Vorrei sottolineare due riferimenti al passato che ho utilizzato per i concetti. Il primo è l’uso di parole come patio e pergola che provengono direttamente dall’epoca classica latina, poiché sono affascinato dall’architettura. L’altro è la linea di fondo della finestra laterale del ponte principale, che non può essere vista altro che come una linea a strapiombo di una bellissima J Class, un simbolo senza tempo di lusso e sportività”.

Monaco Yacht Show: Project Lyckra

Si chiama Project Lyckra ed è il concept per un 77 metri che vede la collaborazione del cantiere tedesco Nobiskrug e dello studio svedese Tillberg Design oltre che di Denison Yachting come concessionario.

Monaco Yacht Show

“Lycka” è la parola svedese che indica la felicità. La felicità è la sensazione di benessere e di gioia. Uno yacht è il prodotto di lusso più personalizzato che esista. 

È un sogno progettato e costruito per valorizzare ogni aspetto della personalità del proprietario. Una casa lontana da casa, il luogo migliore in cui trascorrere del tempo con la famiglia e gli amici per riconnettersi a se stessi. Articolato su tre ponti, Il Lycka ha linee esterne pulite e fluide che ben dissimulano l’importante stazza di 2000GT.

Monaco Yacht Show

Gli interni, di ispirazione scandinava, sono caratterizzati da un lusso discreto e possono ospitare fino a 14 persone in sei cabine ospiti ben arredate e una suite armatoriale. Lyckra dispone di altre 11 cabine per ospitare fino a 21 membri dell’equipaggio. Lycka sarà dotato di un sistema di propulsione ibrido diesel che genererà una potenza sufficiente per navigare a 12 nodi e raggiungere velocità di 17 nodi.

giuliana fratnik

Leave a comment