Skip links

Monaco Yacht Show: a un’ondata di nuovi progetti parte 2

Infine, ecco altri otto progetti tra i quali, udite udite, ben due a vela, una rarità di questi tempi. Cominciamo proprio da loro! (Qui tutti i nostri post sul Monaco Yacht Show)

wallywind 150

Ferretti ha investito moltissimo sul marchio Wally e a Montecarlo ha presentato ben tre nuovi progetti, tutti con linee d’acqua firmate da judel+vrolijk & co e interni di Santa Maria Magnolfi.
In programma ci sono un 110 (la cui costruzione è già cominciata on spec), un 130 e un incredibile 150 piedi di cui parleremo qui.

Monaco Yacht Show

La sua filosofia progettuale è tutta nelle parole di Luca Bassani, fondatore e chief designer di Wally: «Il wallywind150 è la naturale evoluzione del Wally144 Kauris IV varato nel 2020: da un lato, infatti, conserva dei tratti iconici di Wally, come il pozzetto protetto dall’alta impavesata, la “Terrazza sul mare” e il salone rialzato; dall’altro, introduce alcune caratteristiche rivoluzionarie, come l’area ospiti di prua che si trasforma in un garage per i tender quando non viene utilizzata, il pozzetto privato a poppa per l’armatore, nonché una nuova disposizione degli interni per meglio rispondere alle richieste di flessibilità da parte degli armatori».

Monaco Yacht Show

Il design e il gioco ottico creato dall’impavesata sono tali che l’enorme salone rialzato, nascosto dalla tuga, si integra nel pozzetto in maniera armonica, senza dislivelli. 

Monaco Yacht Show

Più di un terzo della lunghezza dell’imbarcazione è dedicato alla vita sociale con ben tre aree distinte per gli ospiti, una novità assoluta per yacht di queste dimensioni.

Monaco Yacht Show: Nautor Swan 128

Secondo Swan più grande di sempre dopo il 131 del 2006, il 128 è un modello totalmente nuovo che completa la gamma dei maxi. L’architettura navale è ovviamente di Gérman Frers e gli interni di Mila Poggi, mentre le forme di coperta e della tuga sono firmate dallo studio Micheletti & Partners.

Monaco Yacht Show

Le finalità del progetto non si discostano da quanto previsto per il 108, ma alcuni aspetti come le performance, l’estetica e gli spazi riservati all’armatore sono stati ulteriormente perfezionati. Per le prestazioni è stato effettuato uno studio CFD per ottimizzare le forme di carena commissionato a Cape Horn Engineering, uno dei leader del settore.

Monaco Yacht Show

L’estetica è frutto di un accurato lavoro tra tutte le parti interessate mentre per all’armatore è stata riservata un’ampia zona di prua senza vincoli di forma o struttura in modo da poter essere personalizzata a piacere. La prima unità di Swan 128 è già in costruzione a Pietarsaari, storica base di Nautor, e la sua consegna è prevista per il 2025.

Baglietto T60

Torna l’abbinata Baglietto-Francesco Paszkowski Design per un progetto di 60 metri e 1000 GT, che rappresenta la naturale evoluzione del fortunatissimo T52, di cui il cantiere vanta già ben 6 commesse acquisite senza aver ancora varato la prima unità.

Monaco Yacht Show

Le linee morbide sono rese ancor più filanti grazie alle potenze laterali alleggerite che sembrano quasi “sospese” andandosi a fondere nella struttura del cielino, mentre la striscia in vetro nero ad inglobare gli oblò, ormai un leit motiv delle ultime imbarcazioni Baglietto, ne accresce l’effetto slanciato. Totalmente innovativo il layout, che stravolge le regole definite del mare/terra, dentro/fuori, formale/informale, giorno/notte. 

Monaco Yacht Show

Non esistono spazi chiusi in questo yacht, le finestrature a tutta altezza sia del salone principale che dell’upper deck, a scomparsa e totalmente apribili, creano ambienti che mutano e si armonizzano con l’ambiente circostante. Ambienti informali di giorno, aperti al mare e alla vita all’aria aperta si trasformano in spazi più formali e di rappresentanza di sera, sempre mantenendo il contatto diretto con il mare. 

Monaco Yacht Show

Beach area, salone principale e zona pranzo di questa imbarcazione innovativa, infatti, sono concepiti come un unico spazio interconnesso: una beach lounge di 60mq con piscina in marmo, zona bar e area conversazione accoglie l’ospite al suo arrivo e lo accompagna al salone principale, completamente apribile, grazie ad una scalinata “vanvitelliana” a vista. Lo yacht è motorizzato con 2 motori CAT C32 ACERT capaci di spingere l’imbarcazione ad una velocità massima di 16 nodi ed una crociera di 12 nodi. L’imbarcazione è predisposta e può essere dotata anche di propulsione ibrida, se richiesta.

Monaco Yacht Show: Rossinavi Sea Cat

Già presentato durante la Miami Design Week 2021 come concept, il Sea Cat di Rossinavi è tornato protagonista al Monaco Yacht Show con una novità: la sua costruzione è iniziata e il varo è previsto nel 2024.

In analogia a quanto fanno i fitoplancton, creature marine bioluminescenti in grado di effettuare la fotosintesi, Sea Cat, un catamarano ibrido/elettrico di 43 metri, può immagazzinare l’energia solare e convertirla in elettricità. Questa imbarcazione è dotata di pannelli solari e di un capiente pacco batterie e può navigare in diverse modalità di funzionamento a seconda delle necessità.

Monaco Yacht Show


Per quanto riguarda il design, gli esterni di questo superyacht sono stati disegnati da Fulvio de Simoni, che ha scelto di creare un look elegante che si discosta dall’immagine tradizionale dei catamarani. Lo studio di design Meyer Davisha immaginato interni di lusso rilassato e con un design sostenibile.

Monaco Yacht Show

Il concetto incorpora materiali nobili, creando così un comfort sobrio che richiama la vita sull’isola e lo stile dei resort di lusso. Una raffinata tavolozza di toni neutri crea uno sfondo sereno per arredi confortevoli, dettagli ricchi e stratificazione di materiali e texture naturali.

Monaco Yacht Show

La scelta dei materiali celebra gli elementi della natura, il sole radioso, il mare scintillante, il cielo azzurro e la sabbia dorata. I materiali sono abbinati a una disposizione degli interni studiata appositamente per accentuare l’apertura dei piani e le curve eleganti dell’involucro esterno. 

Sunseeker Ocean 460

Si chiama Ocean 460 ed è il nuovo progetto di Sunseeker per uno yacht semi-dislocante di 42 metri articolato su tre ponti. Con un baglio di 9,5 metri, l’Ocean 460 ha il 25% di volume interno in più rispetto al modello gemello, il 131 Yacht di 40 metri, con soli due metri in più di lunghezza.

Monaco Yacht Show

Altre caratteristiche del 42 metri sono il design a tre ponti e la prua quasi verticale, il beach club su due livelli e l’ampio volume interno arricchito da vetrate a tutta altezza. Il design dello yacht è stato curato internamente dal team di Sunseeker e presenta linee aggressive e un uso angolare delle vetrate. Il suo profilo è immediatamente riconoscibile grazie al ponte sky lounge, che offre un ottimo punto di osservazione per intrattenersi e rilassarsi a bordo. 

Monaco Yacht Show

La sistemazione prevede una suite armatoriale a tutto baglio sul ponte superiore di prua e altre quattro cabin sul ponte inferiore. L’Ocean 460 è disponibile con motori MAN 12V che garantiscono una velocità massima di 21 nodi e un’autonomia di 3.200 miglia nautiche a una velocità di crociera di circa 12 nodi. Saranno disponibili anche opzioni ibride.

Monaco Yacht Show: Meyer Werft TWO10

Meyer Yachts, la divisione superyacht del cantiere Meyer Werft, ha presentato al Monaco Yacht Show un nuovo concept di superyacht di 210 metri denominato TWO10. Il profilo slanciato, progettato dal team interno di Meyer Yachts, minimizza le dimensioni dello yacht che risulta dinamico e slanciato. 

Monaco Yacht Show

Tra gli atout di questo scafo ci sono un eliporto a prua che funge da campo da tennis, con una rete a maglie fini che può essere posizionata quando si gioca, e un capiente beach club che si estende su due ponti con una piscina a sfioro sospesa. Apoppa del TWO10, c’è la più grande vetrata mai installata su uno yacht che consente di ammirare il panorama stando al chiuso. 

Monaco Yacht Show

Il concept TWO10 è il secondo progetto del cantiere, dopo che lo scorso anno aveva presentato il concept ONE50 di 150 metri sempre al Monaco Yacht Show. La divisione superyacht del cantiere tedesco, che tradizionalmente costruisce alcune delle più grandi navi da crociera del mondo, è stata lanciata un anno fa. 

Monaco Yacht Show

Con le sue radici nel settore delle crociere, il Gruppo Meyer ha le strutture per costruire yacht fino a 500 metri di lunghezza e si posizionerà nella fascia alta del mercato con l’obiettivo di costruire i “mega yacht più grandi ed ecologici del mondo”.

Feadship Slice

Il Monaco Yacht Show 2022 è stato il palcoscenico per la presentazione dell’ultimo concept yacht di Feadship: l’85 metri Slice.

Monaco Yacht Show

Si tratta di uno scafo che, tenendo conto delle indicazioni degli attuali armatori di superyacht e delle brillanti idee di design dello Studio De Voogt, immagina nuovi modi per portare la luce naturale all’interno di uno yacht, integrando gli interni e gli esterni in modi nuovi e audaci. 

Monaco Yacht Show

Slice riprende la filosofia scultorea degli esterni del Pure Concept dello scorso anno, la allunga e la avvolge intorno a un interno totalmente nuovo, creando una serie di aree uniche ed emozionanti per gli ospiti. Il punto di partenza è stato il taglio della struttura aperta per portare la luce in basso, in modi nuovi, in luoghi nuovi. Un flusso di spazi ormai prevedibile viene abbandonato a favore di un approccio nuovo allo stile di vita a bordo.

Monaco Yacht Show

Questo aspetto è ancora più evidente nel ponte piscina multilivello di 110 m2 a poppa. È come portare con sé la versione di domani di una spiaggia e di un esclusivo cabana club all’aperto mentre si naviga tra le varie destinazioni. Slice non è solo un’innovazione nel design e nello stile di vita, ma è anche a prova di futuro in termini di probabili sviluppi della propulsione green.

Pininfarina and De Simoni: X2 – EXplore X EXperience

Dopo un primo progetto di catamarano, annunciato nei mesi scorsi, Pininfarina e De Simoni hanno presentato al Monaco Yacht Show un innovativo progetto di ricerca, X2 EXplore X EXperience – che ha l’obiettivo di superare le categorie classiche del settore.

Monaco Yacht Show

Un modello che pone al centro dell’esperienza la persona, un luogo unico dove trovano spazio momenti di esplorazione e di convivialità garantendo, al tempo stesso, performance di altissimo livello. Pensato per andare oltre i limiti, il nuovo yacht firmato Pininfarina e De Simoni Yacht Design, è la sintesi delle abilità complementari delle due case di design, che si uniscono per presentare un modello inedito. 

Monaco Yacht Show

Pininfarina ha inoltre esposto in stand il modello in scala di Oceanco Kairos, il risultato della prima collaborazione tra Pininfarina, Oceanco e Lateral Naval Architects. Kairos nasce con l’obiettivo  di sviluppare un nuovo modo di concepire la vita a bordo, valorizzando ogni momento dell’esperienza di navigazione e definendo un nuovo standard in termini di sostenibilità e di concezione degli spazi.

giuliana fratnik

Leave a comment