Skip links

Monaco Yacht Show: Ice Yacht ha presentato Days, il suo primo superyacht di 68 metri

CCN Yachting, in collaborazione con il cantiere turco AES Yacht ha presentato l’ultimo progetto venduto durante il Monaco Yacht Show: si tratta di Days, un 68 metri totalmente custom che fa parte della nuova linea di Explorer vessel di ICE Yachts.
Lo yacht è attualmente in costruzione nei cantieri AES Yacht e la consegna è prevista per la prima metà del 2018.

hl_aes_68m_exterior_014-6

Interior ed esterior design sono stati affidati all’italiana Hot Lab, mentre per l’architettura navale la scelta è caduta sulla turca Endaze Marine engineering.

hl_aes_68m_exterior_014-2

Days, che fa parte della nuova linea di explor vessels di ICE Yachts, potrà ospitare fino a 12 persone. L’armatore avrà a sua disposizione l’intero upper deck che prevede una grande suite padronale con due cabine armadio, due bagni, palestra e sala massaggi ed è caratterizzata da grandi vetrate a tutta altezza che garantiscono una vista mozzafiato.

hl_aes_68m_001_main-saloon_006-1

L’area riservata agli ospiti sul ponte principale accoglie invece tre grandi cabine doppie e una singola, oltre a una cabina d’emergenza, tutte dotate di bagno ensuite.

hl_aes_68m_001_mastercabin_009_resin-3

L’equipaggio, composto da 18 persone, ha invece gli alloggi posizionati sul lower deck.
Lo yacht è articolato su cinque ponti, ha una lunghezza di 68 metri e un baglio di 13. I volumi interni sono generosi e gli interni sono caratterizzati da un desgin minimalista reso caldo e accogliente dall’uso di materiali raffinati e dalla straordinaria luminosità.

hl_aes_68m_001_skylounge_004-3

Il garage di poppa ospita due grandi tender, mentre a prua del ponte principale è positionato l’eliporto.
Tra gli altri atout vanno sottolineati il grande beach club; l’infinity pool a poppa del main deck. Ultimo, ma non meno importante, la grande attenzione data alla circolazione di bordo, pensata per garantire la massima privacy all’armatore, che ha un accesso privato alla sala riunioni dello skylounge direttamente dal punto di sbarco dei tender. Un escamotage reso necessario dal fatto che il proprietario userà la barca sia per diletto che per lavoro e intende accogliere a bordo i suoi clienti per i meeting più importanti.

Leave a comment

Name*

Website

Comment