Skip links

Otam amplia la linea Millennium per i megayacht

OTAM ha annunciato l’ampliamento della Millennium Line – con un’estensione di gamma nella produzione di Chase Boats a presidio del mercato di supply vessel per super e mega yachts.

IMG_0183-ok

La fantastica Millennium Line – core business di Otam – è il risultato di più di 60 anni di esperienza nel powerboating dall’incredibile affidabilità. Gli attuali modelli sono: 45′, 58′ Open or HT, 65′ HT, 80′ HT ed il Millennium 100′.
Il cantiere da sempre investe nello sviluppo di una gamma più ampia con nuove possibilità di personalizzazione insieme all’introduzione di nuove soluzioni di equipaggiamento, come la propulsione Volvo IPS, il navigato- re Garmin e altre attrezzature all’avanguardia nell’intrattenimento, navigazione e comunicazione.

OTAM 58HT-190

“Abbiamo costruito e consegnato prestigiose chase-boat personalizzate per armatori molto importanti, in collaborazione con i dipartimenti di design ed engineering dei maggiori cantieri internazionali da oltre un decennio. Attualmente ci aspettiamo una crescita nella domanda in questa nicchia di mercato, sulla base di un solido numero di negoziazioni in corso con potenziali compratori – afferma Mattero Belardinelli, Sales & Marketing Di- rector di Otam. Lo sviluppo delle barche di supporto della Millennium Line permetterà di offrire una più ampia gamma di supply vessel e di dare la possibilità agli armatori di personalizzarle in un modo migliore, più sofisticato. I due modelli principali della gamma di chase-boats Millennium Line che dovrebbero essere pronti in 8/10 mesi dalla firma del contratto, sono il 45 equipaggiato con Volvo IPS 600 e il 58HT con 1200. Entrambi con una velocità superiore ai 35 nodi.


OTAM ha già consegnato due 58HT, il C/B “Catch me if you can” a supporto di il Superyacht di 62m “Viareggio”, il C/B “Crazy too” per l’Heesen M/Y Crazy mee di 50m e due modelli 45HT, i “Lion Cub”, a supporto del Benetti Lionheart (FB233) di 63m”.

OTAM 58HT NAVIGATION-488-ok

“La strategia di OTAM corrisponde pienamente al trend attuale del mercato che richiede chase-boat estremamente customizzate – aggiunge Belardinelli. – Questo tipo di imbarcazione sta diventando sempre più di tendenza, popolare e fashion… perché gli armatori acquistano imbarcazioni più grandi rispetto ai soliti tender, con cui raggiungere alte velocità (anche più di 50 nodi) per trasferire alla barca principale gli ospiti veloce- mente, in completa sicurezza e comfort”.

58HT C/B CRAZY TOO

OTAM 58HT NAVIGATION-278

Il più importante risultato raggiunto da OTAM in questo segmento è il 58HT C/B Crazy too. Costruito per essere la barca di supporto di un superyacht esistente, Crazy Too è una barca unica, una concentrazione di performance, tecnologia e design

Spinta da due motori Caterpillar C32 Acert con 1724Hp ciascuno, Otam 58HT si riconosce al primo sguardo per il particolare colore nero dello scafo, dell’hardtop e per un ponte di coperta interamente rivestito da una pellicola “carbon look”.

Gli interni sono personalizzati e si caratterizzano per un layout di 3 cabine, magistralmente progettato da Cristiano Gatto Design per soddisfa- re i gusti dell’armatore.

OTAM 58HT-147

OTAM 58HT si caratterizza anche per un’estrema cura nell’elettronica di bordo, sia dal punto di vista audio/visivo che dal punto di vista della strumentazione per la navigazione. Eccezionale il sistema A/V di bordo di Crazy Too: configurato su misura, riprende il sofisticato entertainment presente sulla barca madre. Eroga una potenza impressionante, difficile da ritrovare in barche di questa misura e tutto ciò gestito direttamente da un iPhone o mini iPad.

OTAM 58HT NAVIGATION-214-ok

Inoltre il satellite M7 consente agli ospiti di guardare le principali televisioni di tutto il mondo, incluse quelle inglese, europea e altre.

L’accesso internet è fornito da una connessione 4G che permette di navigare in tutti i Paesi senza dover cambiare SIM card o unità di configurazione. Vi è anche la possibilità di connettersi agevolmente al Wi-Fi o ai servizi broadband della marina.

Leave a comment

Name*

Website

Comment