Skip links

Project Sparta: gli aggiornamenti

Prosegue nei tempi previsti la costruzione di Project Sparta che con i suoi 67 metri è il più grande motoryacht in acciaio mai costruito da Heesen. A fine aprile, lo scafo completato è stato infatti ribaltato per consentire l’inizio dell’allestimento tecnico.

Con esterni e interni di Winch Design, Project Sparta è uno splendido esempio di come gli armatori più esperti in collaborazione con i principali designer possano lavorare a fianco del team di 1.000 specialisti di Heesen per creare uno yacht personalizzato di altissimo livello.

Il profilo deciso ma sportivo di Sparta prevede una raised pilot house, un’elegante prua rovescia e una poppa a gradini dove è posizionata una piscina a sfioro di 6,5 metri. Gli spazi interni ed esterni si connettono armoniosamente e creano un unicum perfetto per il relax.

“Il ribaltamento dello scafo segna un momento speciale nella costruzione di questo progetto eccezionale e porta con sé un grande senso di orgoglio e di soddisfazione per tutti i soggetti coinvolti”, ha affermato Jim Dixon, direttore di Yachts & Aviation presso Winch. “È sempre un piacere vedere i nostri progetti trasformarsi in realtà e non vediamo l’ora di seguire la fase successiva del suo sviluppo nelle abili mani di Heesen”.

Con un volume interno di circa 1.200 GT, Project Sparta è il più grande yacht a motore Fast Displacement Hull Form in acciaio attualmente in costruzione. Dato il suo design con prua rovescia, i progettisti dello scafo Van Oossanen e gli stessi architetti navali di Heesen hanno vagliato numerose opzioni di spray rail per mantenere il ponte asciutto in tutte le condizioni, con simulazioni di fluidodinamica computazionale integrate da test sui serbatoi presso l’Unità Wolfson di Southampton. Spinto da due motori diesel MTU 12V4000 M65R, Sparta raggiungerà una velocità massima di 16 nodi, con un’autonomia di crociera transoceanica di 4.500 miglia nautiche a 12 nodi.

Lo scafo di Sparta è stato assemblato nei cantieri Talsma di Franeker, nei Paesi Bassi, che ha intrapreso la fabbricazione di acciaio per Heesen dal 2008 poiché il rischio di contaminazione incrociata chimica rende tecnicamente sconsigliabile saldare sia l’acciaio che l’alluminio nello stesso sito. Come Heesen, Talsma opera ai massimi livelli di efficienza e professionalità e come partner fedele del cantiere è stato fondamentale per il continuo successo di Heesen negli yacht a lungo raggio con scafo in acciaio.

“Siamo entusiasti di vedere che stiamo rispettando un’altra scadenza, nonostante questi tempi difficili”, ha aggiunto Richard Kaye di Arcon Yachts. “Il nostro team tecnico si diverte a lavorare con Heesen e la loro forza lavoro dedicata. Il rapporto è di fiducia reciproca: condividiamo le nostre rispettive conoscenze per assicurarci di fornire il miglior yacht possibile al cliente “.

Il progetto Sparta sarà una delle star dell’anno quando verrà consegnato nel 2023.

Leave a comment

Name*

Website

Comment