Skip links

Signature Kitchen Suite Smart Technology

Estetica o funzionalità? A lungo la diatriba su cosa valesse di più ha animato i salotti buoni del design. Poi è arrivata la tecnologia e tutto si è magicamente risolto, coniugando due concetti che fino a poco prima sembravano destinati a non incrociarsi mai. 

E proprio la tecnologia, e in particolare quella smart, è la caratteristica distintiva di SKS-Signature Kitchen Suite (www.signaturekitchensuite.it), marchio di elettrodomestici built-in di alta gamma che fa parte di LG Electronics e che ha saputo mettere il know-how del Gruppo al servizio del proprio cliente tipo. 

In linea con la filosofia del brand, sintetizzata nel concetto True to FoodTM, che pone al centro la passione per il cibo e il massimo rispetto degli ingredienti e della filiera produttiva, il board di SKS ha voluto che la ricerca si focalizzasse su come la smart technology potesse da un lato semplificare la vita e dall’altro essere un alleato nella conservazione e nella valorizzazione del cibo. Il risultato è stata una gamma di modelli ipertecnologici dotati di software che aiutano nella loro gestione e permettono aggiornamenti continui.

«Ho sempre sostenuto che la tecnologia debba essere al servizio dell’uomo per offrire risposte intelligenti e utili», sottolinea Manuela Ricci, marketing manager del brand Signature Kitchen Suite. «Ma non solo, perché ovviamente non possono mancare opzioni più “frivole”, che piacciono sempre molto, come accendere il forno da remoto in modo che, quando si arriva a casa, sia già caldo. Una frivolezza, appunto, perché in realtà esistono modelli che permettono di preriscaldare molto velocemente e raggiungere i 200° in pochi minuti: non si tratta, quindi, di una funzione di fondamentale importanza. Ormai per gli elettrodomestici, come per gli smartphone e per le automobili, la tendenza è quella di avere un hardware con software che offrono upgrade continui e diversi. Questa è la direzione che il mondo sta prendendo. Un altro trend in crescita costante è quello di avere tutto interconnesso e noi in questo siamo davvero all’avanguardia: tutti gli elettrodomestici LG sono open source, quindi possono essere collegati a qualsiasi device senza problemi di incompatibilità di software. A bordo degli yacht, per esempio, dove oltre all’elettronica standard che si ha normalmente nelle abitazioni, si deve gestire anche l’elettronica di un intero sistema, si può chiedere che venga controllato tutto da un unico tablet, il che aiuta anche a verificare che sia tutto funzionante, perché non bisogna dimenticare che la tecnologia ha anche, e soprattutto, una funzione di diagnostica».

In tema di elettrodomestici, quindi, grazie alla tecnologia smart di Segnature Kitchen Suite, è possibile impostare programmi per la cottura, la refrigerazione e la conservazione dei cibi. Per esempio, con i forni si può salvare una ricetta impostando tempo, temperatura, tipologia di cottura e, nel caso di quella combinata, livello di vapore. Nel caso dei frigoriferi e delle Vino Cantine, invece,  sono previste diverse aree che permettono di conservare a temperature differenti; con l’app e con i software aggiornati, si possono verificare sempre i corretti funzionamenti, evitando per esempio di cucinare un alimento scongelato e ricongelato per un salto temporaneo della corrente, il che – si sa – è tutt’altro che salutare. Inoltre, si può verificare se l’elettrodomestico è “in affanno” perché riempito eccessivamente o perché la temperatura esterna è troppo alta.

«L’aggiornamento costante di un software permette di essere sempre più precisi nel mantenere la temperatura interna costante ed evitare sovraccarichi di lavoro all’elettrodomestico», conclude Manuela Ricci. «Nei modelli Signature Kitchen Suite c’è uno scarto praticamente pari a zero tra la temperatura esterna reale e quella percepita dal termostato, sempre nell’ottica di una migliore conservazione degli alimenti».

Leave a comment

Name*

Website

Comment