Skip links

Sirena Marine al Cannes Yacht Festival

Un numero record di barche varate, due nuovi modelli in arrivo e un progetto top secret: Sirena Marine festeggia 10 anni di attività guardando al futuro con grande ottimismo e nuovi, ambiziosi obiettivi. Sempre affiancato dai più famosi designer mondiali che, con la loro presenza, attestano la serietà e l’affidabilità del cantiere turco, ormai protagonista della scena nautica internazionale

Sirena Marine sarà al Cannes Yachting Festival 2016 (6 – 11 settembre) con entrambi i brand Azuree ed Euphoria, svelando due imbarcazioni di grande impatto e indiscusso fascino che – nelle rispettive categorie – emergono per l’altissima qualità, il concept generale innovativo e funzionale, il confort senza compromessi e le eccellenti prestazioni veliche.

AZUREE 41’

Per questo 12 metri Rob Humphreys (ingegnerizzazione JIB Design) ha tratto ispirazione dalla sua precedente “creatura” di 46’, riuscendo a riproporre le soluzioni tecnico / progettuali che hanno fatto il successo dell’ammiraglia della gamma su un’imbarcazione di taglia decisamente più piccola.

Azuree 41
Azuree 41

Azuree 41’ – con ben quattro unità già vendute – arriva quindi sul mercato con la grinta di un progetto innovativo, riuscito e certamente vincente nella sua categoria.

2016_06_23_Sirena_Marine_MS-9626

Perfetto testimonial della filosofia produttiva di Sirena Marine, il performance cruiser realizzato in vinilestere – con la tecnica dell’infusione sotto vuoto – e rinforzi in carbonio (decisamente più leggero e performante dei diretti concorrenti), è studiato per essere veloce con vento leggero ma contemporaneamente potente e stabile quando l’aria rinforza.

2016_06_22_Sirena_Marine_MS-9218

Sotto coperta Tommaso Spadolini ha sfruttato al massimo i volumi con soluzioni di stile eccellenti tra le quali spicca l’integrazione dell’albero nelle strutture sotto coperta così da proporre spazio senza confini, offrendo due diverse soluzioni “abitative”, entrambe con tre cabine più cala vele (confort mai visto prima su un 41’). L’uso di legni chiari e finiture di pregio e le ampie vetrature che illuminano gli ambienti interni completano questo fast cruiser, ideale per la crociera ma sempre pronto a confrontarsi con chiunque.

EUPHORIA 68’

Il designer argentino Germán Frers e lo studio britannico Design Unlimited firmano l’ultima nata della linea semicustom che, come le altre della gamma, si rivolge a una clientela sofisticata ed esigente, offrendo un ampio margine di customizzazione, sia nel layout interno sia nel rigging e nel pescaggio.

Euphoria 64

L’opera viva ottimizzata, la coperta sgombra dalle manovre, le ampie e sicure aree a disposizione degli ospiti, la configurazione con twin rudder e un dislocamento distribuito lungo tutta la lunghezza al galleggiamento rendono la barca potente ma contemporaneamente stabile e confortevole in qualsiasi andatura e condizione, garantendo lunghe e piacevoli crociere.

2016_06_23_Sirena_Marine_MS-9890
Vero e proprio superyacht – la prima unità già consegnata al suo armatore – l’Euphoria 68’ continua a stupire all’interno, dove il tocco raffinato di Design Unlimited è immediatamente riconoscibile: grandi fasce vetrate, tre opzioni di layout per accontentare qualsiasi esigenza, essenze di pregio e una palette di colori chiari e naturali che conferiscono all’ambiente freschezza e contemporaneità.

Euphoria 64

Se al gusto squisito sommiamo la facilità di gestione e gli ampi spazi riservati allo storage otteniamo una perfetta blue-water boat, ideale per viaggiare per il mondo.

Euphoria 64

 

UNA NUOVA GAMMA A MOTORE

Intenzionata a calcare – e a conquistare – una scena a oggi presidiata da pochissimi “attori”, Sirena Marine ritorna al motore, in un segmento che conosce molto bene, avendo negli anni prodotto e progettato centinaia di motoryacht di successo. I pochi dettagli conosciuti di un progetto ancora rigorosamente top secret sono la presenza di progettisti di fama mondiale e la produzione già avviata di imbarcazioni di due modelli distinti che saranno svelate nei prossimi Saloni di Dusseldorf e Miami, nel 2017.

Leave a comment

Name*

Website

Comment