Skip links

Un settembre magico per Besenzoni

Settembre è stato un mese di grandi soddisfazioni per Besenzoni, l’azienda di componentistica bergamasca guidata da Giorgio Besenzoni. Un “triplete” di successi partito da Cannes e finito a Montecarlo passando per Genova, che ha visto Besenzoni esporre tutta la sua gamma di prodotti per ogni tipologia di imbarcazione e misura: camminando per i chilometri di banchine degli show, un susseguirsi di passerelle, portelloni, plancette, scale, finestrature, gruette e poltrone portavano infatti la firma Besenzoni… insomma gran parte di quello che “costituisce” una barca ma che si integra perfettamente con essa fino a non farsi notare. Questo il segreto di un’azienda che da quasi 60 anni si trova a bordo e lavora al fianco dei più prestigiosi cantieri nautici, grazie alla sua capacità di unire l’abilità artigianale, il tocco del made in Italy, la tecnologia e tante idee di progetto pronte per essere condivise e sviluppate in sinergia con cantieri differenti per soddisfare le richieste di un mercato che piace e cresce sempre di più.

Oggi l’azienda ha tre “anime”: Besenzoni, quella che porta avanti la produzione tradizionale di serie, Unica – Unique yachts accessories che ha l’obiettivo di soddisfare tutte le esigenze dei clienti, dalla progettazione alla realizzazione di prodotti custom made, fornendo anche un prezioso supporto per il montaggio a bordo e assistenza post vendita continuativa e, l’ultima nata, BeElectric focalizzata in componenti elettrici a basso impatto ambientale arricchita con nuovi contenuti di stile e tecnologia eco-friendly.

“Queste divisioni sono nate da una progressiva riorganizzazione del lavoro con lo scopo di migliorare i processi produttivi, di vendita e di assistenza – sottolinea Giorgio Besenzoni, che aggiunge: – Tutte e tre i comparti stanno riportando risultati molto favorevoli. Nello specifico, Besenzoni segue l’andamento del mercato che in questo momento è in crescita, Unica prosegue nel suo personale trend positivo, con un aumento del fatturato progressivo. E anche per quanto riguarda BeElectric, che abbiamo presentato a dicembre dello scorso anno, possiamo dire che c’è un fortissimo interesse che si sta concretizzando in ordini su imbarcazioni nuove”. 

Su quest’ultima divisione si sono incentrate le vetrine del Cannes Boat Show e del Salone di Genova, dove è stato presentato anche il nuovo Salpa Ancora SA 25 a movimentazione elettrica per imbarcazioni di tutte le misure che si è andato ad aggiungere a LaPasserella e LaScala Elettrica. La totale alimentazione elettrica che caratterizza questi prodotti comporta numerosi vantaggi sia per le imbarcazioni sui quali sono montati sia per l’ambiente. Innanzitutto, l’assenza della centralina idraulica rende i sistemi silenziosi e le imbarcazioni più leggere. Ne risulta quindi la qualità fondamentale: un minor impatto sull’ambiente marino, generato dall’automatica riduzione del carburante e dal consumo ridotto di energia a bordo. 

Un grande ritorno a Montecarlo – dove UNICA ha fatto da naturale padrone di casa – per la pluripremiata poltrona Matrix P400 (vincitrice del DAME Award di Amsterdam nel 2017), in un’originale versione total white firmata in collaborazione con il designer Christian Grande che ha portato a un livello concettuale più elevato quella che è sempre stata considerata una “semplice seduta”, attraverso l’utilizzo di forme e materiali che ne arricchiscono la qualità, ma che, allo stesso tempo, la rendono ancora più ergonomica, garantendo una perfetta posizione di guida per molte ore di navigazione e una postura corretta. Le pelli utilizzate da Marine Leather sono lo Shark e il Sealskin ES, 100% vera pelle pieno fiore che unisce alla perfezione estetica la massima praticità e comodità di una facile manutenzione.

Un mese intenso ma pieno di soddisfazioni, conclude Besenzoni: “I Saloni hanno riportato sia da parte del pubblico che dei cantieri un buon entusiasmo, forte interesse e una grande partecipazione che, come di consueto, aspettiamo si concretizzi in ordini veri. Il fatturato è in crescita oltre le aspettative. Molto positivo per noi è aver consolidato rapporti con i clienti già nel nostro portfolio ma anche averne acquisiti di nuovi, sia italiani che esteri”.

Leave a comment

Name*

Website

Comment